“SETTIMANA DELLA DONAZIONE DEL SANGUE DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE” (09-03-2011)

Comunicato Stampa
09 Marzo 2011
“SETTIMANA DELLA DONAZIONE DEL SANGUE DEI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE”
(14 – 20 MARZO 2011)

Anche quest’anno, che cade nel 10° anniversario di istituzione del Servizio Civile Nazionale, l’UNSC promuove in collaborazione con il Coordinamento interassociativo AVIS, CRI, FIDAS, FRATRES, (CIVIS) e il Centro Nazionale Sangue, la “Settimana di donazione del sangue dei volontari in SCN” che si svolgerà dal 14 al 20 marzo 2010.

L’evento è stato presentato dal Sottosegretario Carlo Giovanardi nel corso della  conferenza stampa, che si è svolta oggi  a Palazzo Chigi.

Saranno circa 20.000 che si vanno ad aggiungere agli oltre 270.000, i giovani volontari in Servizio Civile, tra i 18 ed i 28 anni, che nella settimana dal 14 al 20 marzo andranno a rafforzare il popolo dei donatori di sangue, per un gesto di solidarietà che sposa i valori fondamentali del Servizio Civile Nazionale.

un vitaleServizio  un attoCivile un impegnoNazionale

è lo slogan del manifesto - ideato per celebrare la settimana di sensibilizzazione  alla donazione del sangue da parte dei volontari in SCN - che intende sottolineare la necessità di sangue nel nostro paese, sempre insufficiente rispetto al fabbisogno quotidiano.

Alla conferenza stampa sono intervenuti l’on. Leonzio Borea Capo dell’Ufficio nazionale per il Servizio civile, il dott. Vincenzo Saturni presidente Avis Nazionale, il dott. Pasquale Pecora responsabile Servizio civile Avis, il dott. Giuliani Grazzini direttore Centro Nazionale sangue, la dott.ssa Gloria Pravatà responsabile area comunicazione e formazione Centro Nazionale Sangue, il dott. Aldo Ozino Caligaris presidente Nazionale Fidas, il dott. Luigi Cardini presidente nazionale Fratres e la dott.ssa Maria vittoria Torresi Commissario Nazionale Croce Rossa. Ha aperto la conferenza l’on. Borea il quale ha precisato: “questa iniziativa è in linea con le motivazioni che spingono i giovani a donare un anno della propria vita al servizio della patria e del prossimo. In questo spirito di donazione di sé, di un anno della propria vita, quale dono è più prezioso del proprio sangue per salvare una vita?”

 Nel corso della conferenza le associazioni hanno rappresentato  che il fabbisogno di sangue in Italia e' coperto dalle donazioni (attualmente le donazioni del sangue garantiscono 4 milioni di trasfusioni l’anno), ma da qui al 2020, con l'aumento della popolazione anziana e la diminuzione di quella giovanile, la necessita' rischia di non essere piu' soddisfatta.

In particolare si è dimostrata l’efficacia dell’azione di sensibilizzazione della settimana della donazione del sangue che è stata quantificata rispetto alla precedente edizione  in un aumento del 4% di donazioni.

Il sottosegretario Carlo Giovanardi ha auspicato che iniziative come queste siano utili a formare le coscienze di tanti giovani in modo tale che i ragazzi continuino a donare anche da adulti. Il sottosegretario ha rappresentato che nonostante la crisi economica quest’anno si è potuto far partire circa 20.000 ragazzi con la speranza che questa cifra possa essere confermata anche per i prossimi anni in attesa che la legge di riforma del Servizio civile, ferma da 13 mesi al Senato abbia al più presto via libera “per poter lavorare per i prossimi anni.

Data ultimo aggiornamento: 26/09/2014

Allegati:

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Questionario Giovani2030
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9