I volontari del Servizio Civile Nazionale impegnati nelle aree terremotate dell'Abruzzo (17-10-2009)

 

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, il Sottosegretario Carlo Giovanardi e Il Capo dell' Ufficio Nazionale per il Servizio Civile On. Leonzio Borea hanno incontrato nella Caserma della Guardia di Finanza a Coppito (L'Aquila) 154 giovani impegnati in progetti straordinari di servizio civile istituiti per le aree colpite dal sisma del 6 aprile 2009.


"Il servizio civile nazionale per l'Abruzzo", titolo dell'iniziativa, permette a ragazze e ragazzi tra i 18 e i 28 anni di dare il proprio contributo per la riattivazione di quei servizi che a causa del terremoto sono stati interrotti, rallentati o che devono essere avviati per rispondere alle nuove esigenze dei cittadini dei comuni del cratere. Saranno impegnati in diverse attività, dal censimento dei danni al patrimonio archivistico, all'assistenza sanitaria, dalla realizzazione di nuovi spazi socio culturali alla promozione della rete del volontariato locale.


Al termine del suo intervento il Presidente Berlusconi ha rivolto ai volontari il seguente messaggio: l'esperienza che state vivendo e che andrete a vivere sara' per voi molto importante, un momento della vostra gioventu' che ricorderete con maggior gioia - Andate in giro, col sole in tasca e tiratelo fuori nel rapporto con gli altri".

All'incontro hanno partecipato altresì i rappresentanti istituzionali del territorio: il Presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Chiodi, i vertici del della Protezione Civile locale e tutti i sindaci dei comuni colpiti dal terremoto ed interessati ai progetti.

 


Roma, 17 ottobre 2009

Vai alla Photogallery

Data ultimo aggiornamento: 29/09/2014

Allegati:

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Giovani2030
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9