Porte aperte sul servizio civile: nelle sedi del “Progetto Napoli” (14-12-2007)

Roma, 14 dicembre 2007
CS 15/07

COMUNICATO STAMPA
Porte aperte sul servizio civile:
nelle sedi del "Progetto Napoli"

A chiusura della seconda Giornata nazionale del Servizio civile che sabato 15 dicembre si terrà a Napoli presso il Palavesuvio, il sottosegretario alla Solidarietà sociale Cristina De Luca e il direttore dell'Ufficio nazionale per il Servizio civile Diego Cipriani, visiteranno le sedi di alcuni dei progetti finanziati dal "Progetto Napoli", un progetto straordinario di servizio civile che dal 5 dicembre scorso ha messo in campo quasi 2000 volontari nel territorio di Napoli e provincia.

A guidare l'iniziativa saranno l'assessore regionale alle Politiche sociali, con delega al Servizio civile, Rosa D'Amelio, l'assessore regionale all'Istruzione Corrado Gabriele e l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Napoli Giulio Riccio, in rappresentanza della Regione Campania e del Comune partenopeo che, insieme alla Provincia di Napoli, sono partner del Ministero della Solidarietà sociale e dell'Ufficio nazionale del servizio civile nella realizzazione del "Progetto Napoli".

"Dalla teoria alla pratica, dalle firme apposte sui protocolli d'intesa alla realtà delle esperienze vissute": è questo per Cristina De Luca il senso dell'iniziativa che concluderà la manifestazione di Napoli nella quale i 35 anni dall'emanazione della prima legge in materia di obiezione di coscienza verranno ricordati affrontando i temi di legalità e solidarietà.

"Con la nostra presenza nelle sedi in cui verrà attuato il "Progetto Napoli" - ha proseguito De Luca - vogliamo prendere contatto con le realtà di contrasto del disagio sociale di cui ci occupiamo ogni giorno per aiutarle a fare sempre meglio il loro lavoro. Allo stesso tempo, intendiamo dare un piccolo segno della presenza delle istituzioni soprattutto laddove esse vengono spesso percepite come lontane dai problemi della gente comune".

Ognuno dei progetti scelti rappresenta un diverso ambito d'intervento nel panorama di iniziative poste in essere sul territorio napoletano: dall'educazione alla legalità alla lotta alla dispersione scolastica, dalle attività di aggregazione e valorizzazione rivolte ai giovani, all'attività di tutoraggio rivolta a minori stranieri e non.

Gli incontri si svolgeranno (nell'ordine, a partire dalle ore 14.00) presso le sedi di:
1) Progetto "100 strade per la legalità" promosso da Arci Movie;
2) Progetto "Recupero 2008" promosso da Adacs Campania;
3) Centro di aggregazione giovanile nel quartiere Forcella in una casa confiscata alla Camorra (progetto promosso dal consorzio Prodos);
4) Progetto "Articolo 4" promosso da Amesci;
5) Progetto "Io Cresco 2008" promosso dalla Congregazione delle Suore della Provvidenza.

 

Data ultimo aggiornamento: 26/09/2014

Allegati:

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Giovani2030
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9