Le frontiere del servizio civile. Dibattito a "Civitas" (04-05-2007)

Roma, 4 maggio 2007
CS 6/07

COMUNICATO STAMPA

Le frontiere del servizio civile. Dibattito a "Civitas"

E’ in corso di svolgimento presso la Sala Carraresi della Fiera di Padova, l’incontro sul tema “Le frontiere del Servizio civile”, organizzato all’interno della XII edizione di Civitas, Salone della solidarietà e dell’economia sociale e civile.

All’incontro, coordinato da Edoardo Patriarca, coordinatore culturale di Civitas, partecipano il sottosegretario al Ministero della solidarietà sociale con delega per il Servizio civile, Cristina De Luca; il direttore dell’Ufficio nazionale del Servizio civile, Diego Cipriani;Licio Palazzini di Arci Servizio civile; Fausto Casini, presidente Cnesc; Sergio Marelli, presidente Associazione ong; Giancarlo Perego di Caritas italiana e Stefano Valdegamberi, assessore alle politiche sociali della Regione Veneto.

“Abbiamo dato inizio – ha affermato Cristina De Luca – ad una fase di verifica e ripensamento circa le modalità di proposta e svolgimento del Servizio civile, che dovrà portarci ad una maggiore qualificazione del servizio stesso, sia relativamente alle prestazioni offerte agli utenti che alla maturazione di una esperienza significativa per i volontari”. In questa direzione, stanno per essere varate: “Una ricerca sociologica in tutto il territorio nazionale riguardante il Servizio civile e la costituzione di un gruppo di esperti per la verifica dei profili normativi che regolano l’attuale Servizio civile”.

“Per quanto riguarda l’immediato – ha sottolineato Diego Cipriani -, sta terminando la valutazione dei progetti presentati dai vari enti all’Ufficio nazionale entro il 31 ottobre dello scorso anno. Da essa, e dalla valutazione svolta dalle Regioni relativamente agli enti iscritti negli albi regionali, emerge una qualità dei progetti stessi, aumentati anche nella quantità e nella offerta di servizi, senza dubbio superiore a quella degli scorsi anni”. “La graduatoria dei progetti – ha ricordato Cipriani – verrà resa nota entro la fine del corrente mese di maggio, subito prima della pubblicazione del bando per la presentazione dei progetti che interesseranno il prossimo anno”.
“I progetti approvati per il 2007 – ha concluso Cipriani – coinvolgeranno circa 40.000 ragazzi e ragazze, dei quali 500 all’estero”.

Data ultimo aggiornamento: 26/09/2014

Allegati:

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Giovani2030
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9