Due nuovi rappresentanti dei volontari in Consulta nazionale. Al via le procedure per le elezioni (13-03-2007)

Roma, 13 marzo 2007

COMUNICATO STAMPA
DUE NUOVI RAPPRESENTANTI DEI VOLONTARI IN CONSULTA NAZIONALE
Al via le procedure per le elezioni

Cresce la rappresentanza dei volontari nell'ambito della Consulta nazionale per il Servizio civile. Da ieri, sul sito www.serviziocivile.it è possibile trovare l'indicazione delle procedure per l'elezione di due nuovi rappresentanti che si aggiungeranno ai due già operanti.

"E' importante - ha affermato Diego Cipriani, direttore dell'Ufficio nazionale per il Servizio civile - l'aumento di rappresentatività dei volontari in servizio che, a partire da quest'anno, passano da due a quattro. Ciò consentirà, nell'ambito della Consulta nazionale, una migliore rappresentazione delle esigenze degli oltre 50 mila ragazze e ragazzi impegnati nelle varie aree, così da rendere sempre piùefficace e formativa l'esperienza di coloro che anche in futuro si avvicineranno a questa forma di servizio".

L'elezione dei rappresentanti, che durano in carica due anni, è distinta in due fasi.

Nella prima fase - nella quale si procede all'elezione dei delegati regionali - tutto avviene via internet collegandosi all'apposita sezione del sito www.serviziocivile.it: autocandidatura (presentando la propria disponibilità durante il periodo che va dal 12 al 25 marzo 2007), indicazione del programma elettorale da parte dei candidati e, infine, il voto vero e proprio dal 16 al 19 aprile prossimo. Per facilitare il dibattito elettorale, sarà anche disponibile un "forum internet".

Nella seconda fase, i delegati regionali eletti, riuniti (nel prossimo mese di maggio) in assemblea nazionale, eleggeranno a loro volta due rappresentanti, i cui nominativi saranno proposti al Ministro della Solidarietà sociale per la nomina in Consulta nazionale, avendo cura di assicurare la rappresentanza delle quattro macroaree - Nord, Centro, Sud, Estero - in cui è suddiviso il territorio ove si svolge il Servizio civile nazionale.

Possono partecipare al voto tutti i volontari in servizio alla data dell'8 marzo 2007 e, quelli tra loro in possesso di una casella personale di posta elettronica, possono candidarsi a delegato regionale.

L'Ufficio nazionale ha provveduto ad inviare al domicilio di ciascuno degli aventi diritto una lettera contenente dei codici di sicurezza che, definiti attraverso un sistema informatico protetto, garantiscono che ogni atto del processo elettorale eseguito attraverso internet sia sicuro ed univoco.

"L'anno scorso - ha concluso il direttore Cipriani - il numero dei votanti, per una serie di circostanze, è stato abbastanza basso. Ci auguriamo quest'anno di poter elevare notevolmente il numero dei votanti in modo che il principio di partecipazione responsabile, che è all'origine della scelta del servizio civile, venga reso effettivo anche nell'organizzazione e gestione interna. Rivolgo quindi l'invito non solo ai giovani a votare, ma anche agli enti a favorire la partecipazione al voto".


Per informazioni è possibile contattare la Commissione elettorale ai seguenti recapiti:
tel. 06-49224.710 ore 10-12 dal Lunedì al Venerdì
tel. 06-49224.711 ore 10-12 dal Lunedì al Venerdì
fax 06-49224.555 fax 06-49224.215

e-mail: commissioneelettorale@serviziocivile.it

Data ultimo aggiornamento: 26/09/2014

Allegati:

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Questionario Giovani2030
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9