Il Santo Padre incontra i giovani del Servizio Civile Nazionale (07-03-2003)

Migliaia di sciarpe bianche con il logo del Servizio Civile in Sala Nervi: si presenteranno così le volontarie e gli obiettori, provenienti da tutta Italia, che sabato 8 marzo alle ore 11 saranno ricevuti in udienza dal Santo Padre in Vaticano. Alla cerimonia parteciperanno anche i responsabili degli enti e gli operatori che seguono i giovani nell’esperienza del Servizio Civile.

Dal 1972, anno in cui per la prima volta il Parlamento italiano riconosceva ai ragazzi la possibilità di dichiararsi obiettori di coscienza, ad oggi, il Servizio Civile ha fornito un apporto fondamentale alla società attraverso una serie di iniziative di assistenza alle fasce più deboli della popolazione, di valorizzazione delle risorse naturali, culturali ed artistiche del Paese, di protezione civile e di educazione alla pace a livello nazionale e internazionale.
L’evoluzione del Servizio Civile è stata ulteriormente segnata dall’approvazione, nel 2001, della legge n.64 che in vista della sospensione della leva obbligatoria ha consentito anche alle giovani cittadine di italiane di prendere parte a questa opportunità di servire la Patria.

L’adesione delle ragazze (di età compresa tra i 18 e i 26 anni) al Servizio Civile volontario, ha fatto registrare, in questi ultimi due anni, una positiva risposta ai progetti presentati dagli enti e dalle associazioni.

L’udienza del Santo Padre sarà per tutti, addetti ai lavori, obiettori e volontarie, l’occasione per testimoniare e rafforzare il significato e il valore dell’esperienza del Servizio Civile.

Data ultimo aggiornamento: 26/09/2014
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale EVOL
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9