Bando per la presentazione di progetti volti a promuovere la cultura d’impresa tra i giovani

Scadenza : 29-03-2009 12:00

Il Dipartimento della Gioventù, attraverso il Fondo delle Politiche Giovanili, indice un bando di concorso al fine di promuovere presso i giovani progetti finalizzati alla diffusione della cultura d’impresa e orientamento al lavoro autonomo, per favorire l’occupazione e creare una coscienza del “fare impresa” capace di rendere le idee dei giovani “business”.

I destinatari
I progetti attuati sul territorio nazionale, devono essere rivolti a studenti universitari di età compresa tra i 18 e 30 anni.

L’ammontare
L’ammontare delle risorse destinate ai progetti di cui al presente avviso è di euro 4.800.000,00 ( quattromilioniottocentomila/00) a valere sulle risorse assegnate al Fondo per le politiche giovanili di cui all’ art. 19, comma 2, della legge 4 agosto 2006, n. 248.
Ciascun progetto è finanziabile nella misura massima di euro 240.000,00 (duecentoquarantamila/00) iva inclusa.

Termine per la presentazione delle domande
Le domande devono essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto di approvazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale. 
La suddetta pubblicazione  è avvenuta il 28 gennaio 2009,  pertanto il termine ultimo per la presentazione delle domande è  il 29 marzo 2009. Essendo il 29 domenica, la scadenza è prorogata al giorno successivo : 30 marzo 2009.

FAQ - Frequently Asked Questions

QUANDO SCADE IL BANDO?
Le domande devono essere presentate entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto di approvazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale. La suddetta pubblicazione  è avvenuta il 28 gennaio 2009,  pertanto il termine ultimo per la presentazione delle domande è  il 29 marzo 2009. Essendo il 29 domenica, la scadenza è prorogata al giorno successivo : 30 marzo 2009.

QUAL’E’ LA FINALITA’ DEL BANDO?
la finalità del Bando è quella di promuovere l’avvicinamento dei giovani universitari al mondo dell’imprenditoria attraverso la diffusione della cultura d’impresa, pertanto i progetti devono essere rivolti a favore di studenti universitari di età compresa tra i 18 e i 30 anni e attuati sul territorio nazionale (art. 3 del bando).

CHI E’ IL SOGGETTO PROPONENTE?
Ai sensi dell’art. 5 comma.1 del Bando, i soggetti proponenti possono essere organismi privati senza scopo di lucro quali enti, associazioni e consorzi di associazioni, composti in maggioranza da studenti universitari con un’esperienza pregressa in progetti rivolti a giovani. 
Pertanto gli studenti universitari devono far parte dell’ente promotore del progetto,a prescindere da altre eventuali forme di partenariato. Inoltre è requisito di ammissibilità del progetto, ai sensi dell’art. 6 del suddetto bando, la collaborazione e/o partenariato con Università Italiane che abbiano natura giuridica di Amministrazione Pubblica ai sensi dell’art. 1, comma 2 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, e/o loro Facoltà.  

POSSONO LE SOCIETA’ AVENTI FINE DI LUCRO, SIANO ESSE SOCIETA’ DI PERSONE O SOCIETA’ DI CAPITALI, IVI INCLUSE LE SOCIETA’ IN ACCOMANDITA, PARTECIPARE?
L’art. 5 comma 1 del bando limita la partecipazione ai soggetti privati non aventi scopo di lucro. E’ da escludere, pertanto, la possibilità ad una società in accomandita semplice di presentarsi come soggetto proponente, ancorchè costituita con maggioranza dei soci da giovani, essendo la stessa una società il cui scopo istituzionale perseguito è lucrativo.

IL PROGETTO DEVE COINVOLGERE PIU’ REGIONI? 
I progetti ammissibili devono essere attuati sul territorio nazionale ma non devono prevedere il coinvolgimento di più regioni. Pertanto il singolo progetto, ai sensi dell’art. 2 comma.2 del Bando, può  essere attuato anche in un’unica regione della specifica macroarea per cui concorre.

Data ultimo aggiornamento: 10/10/2014

Allegati

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Gestione Domanda On Line EVOL
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9