Bando per la presentazione di progetti finalizzati alla realizzazione di percorsi di arricchimento curriculare ed approfondimento linguistico e professionale all’estero

Scadenza : 01-10-2010 12:00

Il Dipartimento della Gioventù, attraverso il Fondo delle Politiche giovanili, al fine di promuovere delle azioni di scambio tra giovani italiani residenti all'estero e giovani italiani residenti sul territorio nazionale, promuove il "Bando per la presentazione di progetti finalizzati alla realizzazione di percorsi di arricchimento curriculare ed approfondimento linguistico e professionale all'estero.

Il Dipartimento della Gioventù, attraverso il Fondo delle Politiche giovanili, al fine di promuovere delle azioni di scambio tra giovani italiani residenti all'estero e giovani italiani residenti sul territorio nazionale, promuove il "Bando per la presentazione di progetti finalizzati alla realizzazione di percorsi di arricchimento curriculare ed approfondimento linguistico e professionale all'estero per giovani residenti in Italia e, al contempo, in Italia per giovani italiani residenti all'estero, adottato ai sensi dell'art. 2 del D.M. in data 29 ottobre 2008". Il bando si propone di offrire ad entrambi l'occasione di partecipare, nel paese ospitante, a cicli di seminari di perfezionamento della lingua e/o riguardanti l'arricchimento curriculare lavorativo volti ad accrescere le proprie competenze linguistiche e lavorative nonché per creare uno strumento di solidarietà tra i connazionali.

PER UN APPROFONDIMENTO DEI CONTENUTI E LE FINALITA' DEL BANDO CONSULTARE LA RELAZIONE TECNICA ALLEGATA. clicca qui

Destinatari
I progetti devono essere rivolti a giovani italiani di età compresa tra i 18 e 30  anni residenti in Italia e in uno dei Paesi stranieri selezionati dal promotore. Il progetto deve coinvolgere, contemporaneamente, giovani residenti in Italia da inviare all'estero (nel numero minimo di n. 10), e giovani italiani residenti all'estero da accogliere in Italia (nel numero minimo di n. 10).

Ammontare del finanziamento
L'ammontare complessivo delle risorse destinate ai progetti di cui al presente avviso è di Euro 1.500.000,00 (unmilionecinquecentomila/00) a valere sulle risorse assegnate al Fondo per le politiche giovanili di cui all' art. 19, comma 2, della legge 4 agosto 2006, n. 248. Ciascun progetto è finanziabile nella misura massima di € 50.000,00 (cinquantamila/00) IVA inclusa.

Scadenza per la presentazione delle domande
Il soggetto proponente deve presentare la propria candidatura entro la scadenza di seguito determinata, riferita a ciascuno degli specifici intervalli temporali entro i quali deve collocarsi la data di inizio del progetto. Per i progetti sono previste tre scadenze:

Termine di presentazione domande 
Progetto con inizio:

  • 1 giugno 2009  dal 1 settembre 2009 al 31 dicembre 2009
  • 1 febbraio 2010 dal 1 maggio 2010 al 31 agosto 2010
  • 1 ottobre 2010  dal 1 gennaio 2011 al 30 aprile 2011

Differimento inizio della realizzazione delle attività progettuali
(I scadenza – Domande pervenute entro il 1 giugno 2009)


Si rende noto ai soggetti proponenti delle domande relative al Bando sopra menzionato (limitatamente alla prima scadenza: 1 giugno 2009) che le stesse verranno regolarmente ammesse a valutazione anche laddove, nel crono programma  ovvero in altra parte della documentazione allegata alla domanda di partecipazione inviata da proponenti e/o partners, sia espressamente prevista una data di inizio delle attività progettuali ricompresa, ai sensi dell’art. 6 del bando medesimo, tra il 1° settembre ed il 1° dicembre 2009. Infatti, il protrarsi dei lavori della Commissione di valutazione rende oggettivamente impossibile, per fatto non imputabile ai concorrenti, l’avvio delle attività progettuali anteriormente alla definizione  della graduatoria di cui all’art. 13.
Conseguentemente, i progetti in questione che, ai sensi del citato art. 13 del bando, risultino per altri versi formalmente ammissibili (in quanto non incorrenti in una diversa causa di esclusione) andranno considerati idonei, e laddove conseguano altresì, sulla base degli indici qualitativi ivi indicati, una posizione utile in graduatoria, saranno ammessi al co-finanziamento pubblico.
Ai soggetti proponenti, a seguito della eventuale ammissione al co-finanziamento, sarà assegnato dal Dipartimento della Gioventù un termine utile, anteriormente alla sottoscrizione della Convenzione, per la rimodulazione del cronoprogramma delle attività.

Data ultimo aggiornamento: 21/10/2014

Allegati

SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale Gestione Domanda On Line EVOL
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9