Emergenza Covid-19: aggiornamento dati sulla riattivazione dei progetti di servizio civile universale

A due mesi dalla prima fotografia sullo stato di riattivazione dei progetti di servizio civile universale sospesi a causa dell’emergenza Covid-19 e dopo una prima analisi condotta lo scorso 15 maggio, pubblichiamo un aggiornamento dei dati e alcune riflessioni sulla situazione registrata al 15 giugno. 

Sono 29.822 i giovani tornati (o che torneranno a breve) in servizio attivo in 11.328 sedi, con un aumento rispetto al 15 maggio di quasi 2.800 unità che diventano oltre 6.200 rispetto al 16 aprile. Sono invece 2.739 gli operatori volontari in progetti temporaneamente interrotti a fronte dell’impossibilità di proseguire le attività progettuali, mancando le sufficienti condizioni di sicurezza o gli strumenti organizzativi ed operativi necessari a ripartire. Rispetto al 16 aprile, tuttavia, questo dato è diminuito di quasi 3.000 unità in considerazione di riattivazioni avvenute, o comunicate, successivamente. 

Questi e tanti altri dati nel report che pubblichiamo: operatori volontari impiegati sul campo o da remoto, progetti riavviati così come originariamente previsti o rimodulati, distribuzioni territoriali, gemellaggi, settori maggiormente penalizzati dall’emergenza, situazione dei giovani rientrati dall’estero e di quelli impegnati nei Corpi civili di pace. 

Seguiteci poi anche sui social: continuiamo a raccontare, con l’hashtag #noirestiamoconvoi, le storie di volontari ed enti che portano avanti il servizio civile, rimanendo accanto alle nostre comunità.

 

Data di pubblicazione 18 giugno 2020




Allegati:

- Dati Progetti Riavviati 15 Giugno 2020
SERVIZI ONLINE
Twitter FACEBOOK YOUTUBE INSTAGRAM FLICKR
Pac-Sociale Pac-Sociale
chiusura colonna
Sito ottimizzato per Internet Explorer 9